COME PULIRE I VETRI DELLA TUA CASA AL MEGLIO

Vuoi sapere come pulire i vetri delle tue finestre senza lasciare aloni? In questo articolo vedremo quali sono i migliori (ed i peggiori) metodi per pulire i vetri in maniera impeccabile. Il team di posatori interni FALPE è appena tornato da un cantiere incredibile: quattro giorni di lavoro (che verranno presto raccontati!) per installare delle gigantesche vetrate panoramiche, che hanno alzato di non poco il fascino della residenza, riqualificandola anche a livello energetico! Finiti i lavori, il cliente ci ha però domandato come tenere pulite le vetrate nel modo più corretto ed è lì che abbiamo pensato di scrivere un articolo per aiutare tutti i nostri clienti in una situazione simile.

Diciamocelo subito, pulire i vetri non è piacevole, anzi è una gran scocciatura ed è faticoso, inoltre si sporcano subito! Ecco perché occorre trovare un sistema efficace per pulire i vetri senza sprecare troppo tempo ed energie. Prima di partire un consiglio, se è una bella giornata esci, vai a fare un giro in bicicletta, al mare, in montagna… ma non pulire i vetri! Il sole diretto sui vetri durante la pulizia è la prima causa di aloni.


COME PULIRE I VETRI?

Le cose semplici sono quelle che funzionano sempre meglio! Nel nostro caso, il consiglio è per prodotti che funzionano da sempre, come Vetril o Quasar. Ti servirà anche un panno, molto meglio del solito rotolo di carta di bassa qualità. In questo caso ti consiglio Lavandola, un panno multiuso perfetto per i vetri e riutilizzabile che farà al caso tuo! Utilizza questi due prodotti per la pulizia quotidiana e otterrai il massimo risultato con il minimo sforzo.

Spruzza il prodotto scelto da una distanza di circa 50 cm su tutto il vetro (senza esagerare con le quantità), poi prendi uno dei panni e inizia a pulire il vetro strofinando in modo circolare e asciugando il prodotto che avevi spruzzato sul vetro. Ti consiglio di fare prima la parte esterna e poi quella interna del vetro in modo da vedere meglio alcuni punti dove occorre pulire ulteriormente per una pulizia ottimale.

Come pulire i vetri FALPE


COME PULIRE I VETRI MOLTO SPORCHI?

Abbiamo visto come pulire i vetri “tutti i giorni”, una routine che potrebbe essere inserita nelle pulizie domenicali. Ma se invece dovessi pulire dei vetri esterni che sono sporchi da mesi e in cui ci si è depositato uno strato di polvere e smog allora il prodotto scelto precedentemente ed il panno non bastano più! Ecco il sistema più efficiente che puoi utilizzare per dei vetri molto sporchi: Un secchio di acqua calda e un lavavetro con spugna incorporata (te ne allego una consigliata da noi di FALPE).

Immergi la spugna nel secchio con acqua calda, passala sul vetro dall’alto verso il basso, risciacqua spesso la spugna e dopo 2-3 passate in tutto il vetro ruota lo strumento e utilizza la parte tergi vetro per tirare via l’acqua in eccesso (ricordati sempre di farlo dall’alto verso il basso). E voilà! La pulizia dei vetri esterni è fatta. Utilizzate questo metodo solo per i vetri esterni, mi raccomando.

Come pulire i vetri FALPE


OGNI QUANTO SI DOVREBBERO PULIRE?

Il minimo sindacale è due volte all’anno, ma esistono anche persone che li lavano ogni settimana o dopo che si sono sporcati a seguito di un temporale. Internamente per mandare via la polvere ed i grassi soprattutto in cucina andrebbero puliti una volta ogni due settimane. Nella parte esterna lavarli con poca frequenza è controproducente perché lo smog si “attacca” al vetro e rende molto più difficile la pulizia ma se usi il metodo che ti ho consigliato non avrai problemi. Pulire i vetri una volta al mese ti consentirà di faticare meno, perché saranno poco sporchi e avrete vetri sempre perfettamente trasparenti.

Come pulire i vetri FALPE


TRUCCHI CASALINGHI: FUFFA O REALTÀ?

Girano da sempre tantissimi trucchi casalinghi che dovrebbero pulire con poco tempo e poco sforzo i vetri. Oggi ne vediamo tre, sfatandoli o dandogli credibilità a seconda della loro veridicità.

CARTA DI GIORNALE

Lascia perdere questa leggenda metropolitana, i nostri nonni che ai tempi non avevano possibilità e cercavano di non sprecare nulla, ma la carta di giornale è troppo dura e potrebbe addirittura graffiare i vetri al posto che pulirli davvero!

ACETO E BICARBONATO

Lascia stare anche questi due ingredienti e utilizzali invece per cucinare qualcosa che è meglio. La cosa migliore al posto di ingredienti fai da te sono prodotti specifici e panni di qualità, come detto in precedenza.

DETERSIVO PER I PIATTI

Questo è un metodo che al contrario degli altri funziona davvero, ma occorre risciacquare molto in quanto si tratta di prodotti più densi rispetto ai prodotti pulisci vetri e potrebbero lasciare uno strato di sapone. Potrebbe essere una buona idea versarne un tappo nel secchio d’acqua calda ed utilizzarlo per i vetri molto sporchi. Per pulizie più frequenti funziona, ma è sempre meglio il metodo semplice ed efficace che ti ho descritto all’inizio.


COME PULIRE I VETRI SENZA ROVINARLI

I vetri sono molto delicati e non devi mai utilizzare detergenti abrasivi o ancora peggio spugne abrasive come quelle metalliche o quelle gialle e verdi dalla parte del verde. Ci è successo (per fortuna pochissime volte) di dovere sostituire dei vetri nuovi appena installati perché la prima volta che hanno eseguito la pulizia il cliente aveva utilizzato spugne abrasive e rovinato i vetri in modo irreparabile. Utilizzando spugne abrasive infatti i vetri si rigano nella superficie e non sarà più possibile eliminare questi graffi.

Come pulire i vetri FALPE


PULIZIA DEI VETRI… DOMOTICA!

Esistono addirittura dei sistemi automatici per pulire i vetri! Sono dei veri e propri robottini che aspirando aria ne sfruttano l’effetto “risucchio” e restano incollati ai vetri. Si possono utilizzare per quei vetri irraggiungibili, quelli che per pulirli occorrerebbe mettere una grande scala o chiamare un’impresa delle pulizie apposta. Non aspettarti miracoli, fanno quello che possono e sono molto lenti, inoltre consumano molta energia elettrica, per questo te li consiglio solo per i vetri difficili da raggiungere, se necessari.

Come pulire i vetri FALPE


COME EVITARE GLI ALONI

Per pulire i vetri senza lasciare aloni è importante fare la pulizia dei vetri senza il sole diretto sui vetri e utilizzare la giusta quantità di detergente. Spruzza il detergente a 50 centimetri di distanza, un velo sottile su tutta la superficie interessata (non di più o si rischia di esagerare) e inizia subito a strofinare in modo circolare, asciugando così tutto il detergente spruzzato. In questo modo ti ritroverai vetri perfetti senza aloni.

Come pulire i vetri FALPE


CONCLUSIONI

Continuate a seguirci per tutte le novità sui nostri canali Social e web. Un saluto dal team FALPE!

✔ Iscriviti al canale YouTube di FALPE
✔ Visita il nostro sito oppure scarica la nostra APP da APP Store e Play Store
✔ Vieni a trovarci su Casa FALPE
✔ Visita il nostro negozio online
✔ Seguici anche su Instagram
✔ Siamo su Facebook
✔ Ci trovi anche su Twitter
✔ Segui i nostri progetti su: Pinterest, Houzz , Archilovers